Terapie Forestali

Bagni di Foresta

 

 

 

Un crescente corpus di studi basati sull’evidenza ha dimostrato, negli ultimi 40 anni, i benefici sulla salute psicofisica umana della regolare frequentazione di ambienti forestali maturi e ricchi di biodiversità.

Nell’attuale sistematizzazione scientifica, quella che viene definita Medicina o Terapia Forestale può essere pertanto inquadrata come una pratica di prevenzione e promozione della salute ma anche un intervento sanitario a supporto delle terapie convenzionali tanto che, in alcuni Stati, essa è già prescritta dai Medici curanti, soprattutto per le Malattie Croniche Non Trasmissibili.

 

Ancor più nazioni, prima fra tutte il Giappone, ma anche Svezia, Norvegia, Germania, Stati Uniti e altre, comprendono ormai le Terapie Forestali quale intervento di Medicina Integrativa  e/o ne raccomandano e ne favoriscono la pratica nella popolazione.

Le Terapie Forestali vengono svolte sulla Montagna Fiorentina, nelle estese foreste della Consuma e di abetine di Vallombrosa, e nel versante fiorentino del Monte Falterona nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.

L'Ecomuseo Montagna Fiorentina, seguendo protocolli messi a punto dalla SIMEF (Società Italiana di Medicina Forestale), e in collaborazione con il Corso di Laurea Scienze delle Montagna dipartimento DAFNE UniTUS, Viterbo, organizza con personale qualificato, "immersioni" nell'ambiente forestale, per poter beneficiare al massimo delle molteplici proprietà benefiche dell'ambiente forestale. Con la partecipazione del Comune di Pelago.

Vi proponiamo un bagno di foresta che oltre ad avere l'obiettivo di migliorare lo stato psico-fisico ha lo scopo di insegnare un metodo e introdurre alle competenze con le quali in autonomia possiate proseguire le vostre pratiche di terapia forestale. Delle vere e proprie attività in foresta riconosciute dalla Società Italiana Medicina Forestal.

SCOPRI DI PIU' E PRENOTA LA TUA PRIMA IMMERSIONE

Cosa sono i Bagni di Foresta?

Il “Bagno di Foresta” è ormai considerato uno dei capisaldi della medicina preventiva, tanto che in Giappone viene prescritto abitualmente a molti pazienti ed è riconosciuto dal sistema sanitario nazionale.

Una piena immersione nell'ecosistema bosco fa registrare notevoli miglioramenti in alcuni parametri fisiologici: si abbassono i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress, la frequenza cardiaca diminuisce, così come scendono la pressione arteriosa e i livelli di zucchero nel sangue, si riduce il rischio di ammalarsi di depressione, si placano gli stati di collera, migliora persino la creatività.

Il merito è della migliore ossigenazione che si ottiene muovendosi nel bosco, ma anche all’effetto dei monoterpeni, sostanze aromatiche rilasciate dalle foglie degli alberi, e dei fitoncidi, oli essenziali presenti nel legno, che gli alberi rilasciano sotto forma volatile per difendersi dai parassiti.

Il "bagno" e la camminata nella foresta-aria (Shinrin-yoku) sono attività in cui le persone trascorrono un breve periodo di tempo in un ambiente forestale.

Per ottenere quali miglioramenti?

Per quanto tempo dobbiamo stare in Foresta? 

Che caratteristiche deve avere l'ambiente forestale?

Come e cosa dobbiamo fare per avere beneficio? e cosa non dobbiamo fare ?

A livello internazionale esistono studi specifici sui benefici che questa attività determina su chi la pratica, ma ancora molti aspetti sono da studiare e sperimentare. 

La nostra proposta di Bagno di Foresta, grazie alla collaborazione scientifica della SIMEF (Società Italiana di Medicina Forestale),  adotta un metodo che mira a tre obiettivi:

1) Sviluppare nei partecipanti un benessere generale percepito;

2) Insegnare un metodo che ognuno può praticare;

3) Sviluppare un monitoraggio scientifico del benessere al fine di realizzare percorsi specifici per terapie mirate.

©Ecomuseo Montagna Fiorentina

sede Tòsina 3 50060 Pelago (Fi)

 

INFO

terapieforestali@gmail.com

ecomuseomontagnafiorentina@gmail.com

 

LOGO ECOMUSEO.jpg